Archivio della categoria ‘INIZIATIVE’

A Parigi spunta un giardino sugli Champs-Elysées

Dal 22 maggio fino al 24 maggio gli Champs-Élysées, la principale arteria della capitale francese, abitualmente teatro di manifestazioni o parate militari, è stata trasformata in un immenso giardino, lungo 1 km, con tanto di colture e animali di fattoria che pascolavano sotto l’Arco di Trionfo: 150 piante; 650 alberi; 8000 orti in cassetta; 11 alberi giovani; 150mila piante giovani. I parigini hanno evidentemente apprezzato e sono affluiti in massa nel centro città per partecipare all’evento. Obiettivo della manifestazione è quello di “sensibilizzare” i cittadini ai valori della natura, di sottolineare l’importanza della biodiversità e di far conoscere il “lavoro” del mondo agricolo francese.

Fonte: Liquida; MtvNews

Sensibilizzare con la “Fun Theory”

 

E’ possibile cambiare le cattive abitudini delle persone? E’ possibile rendere le persone più attente e rispettose dell’ambiente? La creatività non ha prezzo e Volkswagen usa The Fun Theory!

Fonte: Architettura &Design

Biennale, al Caffè Florian party vip per la mostra ‘Temporanea’

Fervono i preparativi a Venezia per uno degli eventi più attesi dell’intensa ‘settimana dell’arte’ che la città lagunare vivrà a partire dal 30 maggio. In concomitanza con l’apertura della Biennale infatti, il Caffè Florian di Piazza San Marco, il caffè più antico d’Italia e luogo dove nel 1893 ‘nacque’ idealmente proprio quella che venne inizialmente chiamata ‘Esposizione Internazionale d’Arte Contemporanea’, darà vita ad una serata all’insegna della cultura e della mondanità, con un grande ricevimento ospitato proprio nel ‘salotto del mondo’.

L’evento, programmato il 3 giugno dalle ore 19, viene organizzato per inaugurare l’undicesima edizione di ‘Temporanea – Le Realtà possibili del Caffè Florian’, mostra organizzata in collaborazione con UBS, e dedicata quest’anno ad un giovane ma affermato artista romano, Pietro Ruffo, e alla sua opera ‘Negative Liberty’ che trasformerà la celebre Sala Cinese in un bosco di grafite animato da centinaia di libellule tridimensionali.

Il ricevimento, blindatissimo e solo su invito, vedrà la partecipazione di diversi personaggi del mondo dell’arte, della cultura e dell’imprenditoria. Primo fra tutti, a fare gli onori di casa, Andrea Fendi, presidente della compagine societaria proprietaria del Caffè Florian. La serata sarà accompagnata da un menu preparato ad hoc dallo chef, e da un cocktail a tema, come da tradizione del Caffè veneziano.

Dopo l’indimenticato evento per i 290 anni del Caffè dunque, Piazza S. Marco torna ancora una volta agli antichi splendori grazie all’iniziativa di un locale che rappresenta fin dalla sua nascita la storia e l’anima di Venezia. Per l’occasione, Poste Italiane ha creato un annullo filatelico ad hoc che verrà presentato nel corso della serata.

 

Fonte: Adnkronos

 

“Natura è cultura”, la filosofia di Floracult

A Roma dal 13  al 15 maggiopresso l’azienda agricola I Casali del Pino,  174 ettari di campagna a pochi chilometri dal centro,  si terrà la seconda edizione di Floracult, mostra mercato florovivaistica .

La manifestazione è  nata dall’incontro tra Ilaria Venturini Fendi, imprenditrice agricola di un’azienda  convertita al biologico e creativa con la passione del riciclo e riuso, e Antonella Fornai, designer di giardini, o “giardiniera” come ama definirsi, oltre che curatrice di mostre florovivaistiche di successo. I Casali del Pino, con i vecchi casali oggi in ristrutturazione, sono il luogo ideale dove trascorrere una giornata immersi nel verde di una campagna romana ancora intatta all’interno del Parco di Veio. Natura è cultura. Questa è la filosofia di FLORACULT.

Salvaguardia ambientale, sostenibilità, passione per il verde, tutto quello che ruota intorno ad una visione culturale della natura rientra negli obiettivi della fiera.

Floracult privilegia la qualità e l’innovazione, offrendo ad un pubblico non necessariamente esperto la possibilità di scoprire,  ritrovare o far conoscere meglio – grazie ai consigli dei vivaisti – specie vegetali interessanti per le loro qualità estetiche, botaniche o decorative. Tre giorni per poter scegliere e acquistare piante per il proprio giardino o terrazzo, alberi, arbusti, bulbi e fioriture selezionati con una grande cura da più di 100 vivaisti-produttori.

Oltre ad essere un luogo di incontro e di divulgazione unico tra specialisti, amanti o futuri cultori del verde, l’evento offre la possibilità di approfondire temi come il riciclo riuso di materiali, l’artigianato e le arti visive legati alla natura, l’editoria che si occupa di piante,ecologia, architettura ambientale.

Tante le novità di quest’anno: collezioni di rose botaniche e rose antiche, piante spontanee della costiera amalfitana, 30 varietà di gelsomino, nuove varietà di piante rampicanti, frutti antichi dalla Sicilia, piante succulente esotiche, le più raffinate varietà di agrumi, bulbi da tutto il mondo e il più grande collezionista di salvie con oltre 400 varietà in catalogo.

Paolo Pejrone sarà l’ospite d’onore di questa seconda edizione, aprirà la manifestazione venerdì alle ore 12.00 con una conversazione dal titolo “Un bel giardino è senza veleni”. Molti vivaisti inoltre porteranno piante da giardino e da terrazzo adatte ad attirare le farfalle che in Europa, a causa dei pesticidi, stanno quasi scomparendo.  Si potrà anche ammirare il suggestivo spettacolo offerto dall’installazione  “La Stanza delle farfalle”, un cubo che ospita farfalle vive dai colori esotici. Guido  Giubbini esporrà la sua collezione privata di circa 1.000 esemplari.  Gianumberto Accinelli e Giorgio Sandrolini presenteranno il libro “Il giardino delle farfalle”. Gli autori incontreranno Lauro Marchetti, Direttore e Curatore dei Giardini di Ninfa, il più bell’esempio in Italia di “giardino inglese” dove è stato realizzato un fantastico giardino pieno di farfalle.

Si parlerà anche di ecologia urbana e di Compost, un concime naturale così importante, facile da fare, ma ancora così poco praticato; ci sarà l’occasione di imparare a farlo in collaborazione con l’AMA (Azienda Municipalizzata Ambiente). All’interno della fiera, un’area recintata verrà infatti  utilizzata per la dimostrazione pratica di come si ottiene il Compost.

Ci sarà anche Paola Maugeri, che presenterà “La mia vita a  impatto zero”, l’esperienza  di una giornalista ambientalista in una città complessa come Milano che insegnerà a costruire in casa una compostiera per terrazzo.

Anche quest’anno RE(f)USE, lo spazio di Carmina Campus che propone moda e design realizzati con materiali  di riciclo, partecipa a FloraCult portando la sua filosofia legata al riuso creativo. Oltre agli accessori e ai mobili di Carmina Campus RE(f)USE presenterà i lavori di Serve Van de Put, scultore belga che recupera vecchi pneumatici e copertoni per costruire figure di uomini, animali e oggetti. Artista autodidatta, con esperienze nel campo della pubblicità, della modellistica e della decorazione, Van de Put è un eccellente disegnatore capace di dare massa e volume alle sue sculture, come il colossale elefante installato nelle acque della laguna di Venezia durante la biennale del 2009.  Esaurita la sua originaria destinazione d’uso, la gomma diventa un rifiuto della civiltà industriale, ma Van de Put, con l’ausilio di strumenti come taglierini, viti e chiodi, ne fa materiale per oggetti carichi di significati etici ed estetici. L’immediatezza dei suoi lavori è la conseguenza di un atteggiamento fondamentalmente orizzontale e aperto nei confronti della platea a cui ama rivolgersi, ben più ampia di quella costituita dai soli addetti ai lavori.

 

Faranno da protagonista anche i libri, gli incontri e i dibattiti: sarà possibile il confronto con esperti del   verde, entomologi, scrittori, personaggi famosi con il pollice verde: Giorgio Celli, il più famoso entomologo italiano presenterà il suo libro “Le piante non sono angeli. Astuzie, sesso e inganni del mondo vegetale”. Sarà presente anche Serena Dandini, appassionata di giardinaggio, che presenterà in anteprima il suo libro “Dai diamanti non nasce niente”, storie di vita giardiniera, riflessioni personali e ironiche sul rapporto con la natura e con noi stessi da parte di un’appassionata giardiniera.

Federico Fazzuoli infine incontrerà i giovani imprenditori di Coldiretti che partecipano al concorso Oscar Green 2011, organizzato da Coldiretti Giovani Impresa per premiare le aziende agricole che hanno saputo costruire progetti di impresa sostenibili e competitivi.

Fonte: Green News

Iniziative: maggio in bicicletta contro lo stress

Una giornata speciale, per combattere lo stress in modo sano e alternativo, e per riscoprire il gusto di spostarsi nella propria città o per visitarne posti nuovi lasciandosi conquistare dal ritmo lento – non sempre – delle due ruote. La seconda domenica di maggio appuntamento con la Giornata nazionale della Bicicletta, voluta dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con l’Anci e la Federazione ciclistica italiana.
In calendario l’8 maggio, l’iniziativa prende spunto dal Biciday celebrato lo scorso anno in via sperimentale in 1.400 comuni italiani e quest’anno coinvolge ancora tutto lo Stivale per un totale di oltre 780 chilometri di strade comunali che saranno chiuse al traffico e lasceranno spazio soltanto a un esercito festoso di biciclette. Una giornata legata a doppio filo alla ricorrenza speciale dei 150 anni dell’Unità d’Italia che animerà molti eventi organizzati a livello locale in luoghi cari alla storia del Risorgimento.
Un modo, spiega il Ministero, per sottolineare come una “mobilità alternativa ed ecocompatibile” possa essere effettivamente realizzabile e, perché no, anche per riappropriarsi di piazze, strade e ponti che troppo spesso sono invece “ostaggio” del traffico e dello smog. A stimolare le amministrazioni locali per organizzare attività e percorsi ad hoc c’è poi il Concorso Bicity, rivolto ai Comuni che destineranno alle bici il percorso più lungo rapportato alla popolazione residente, riservando ai ciclisti parti del centro storico o aree generalmente attraversate dal traffico tradizionale. Fra le iniziative partner della Giornata c’è inoltre la XII edizione di Bimbimbici, a cura della Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Fiab Onlus, e alla quale oltre 220 città hanno già aderito. Testimonial di quest’anno la modella svedese Filippa Lagerbäck, mentre i più piccoli saranno impegnati oltre che sulle due ruote anche in un concorso nazionale di disegno sul tema: “In Bici con gli Amici: I miei compagni di pedali”.
Per gli appassionati del mezzo, la Fiab – insieme a Legambiente e Cittainbici – ha inoltre in serbo anche un’altra iniziativa, tanto per allenarsi in vista della Giornata nazionale della Bicicletta. È il Giretto d’Italia, in calendario il 3 maggio, il primo campionato nazionale della ciclabilità urbana che assegnerà una maglia rosa sui generis a quei Comuni dove la bicicletta è un mezzo di trasporto a tutti gli effetti e dove perciò in un giorno infrasettimanale si conteranno più ciclisti in circolazione. A sfidarsi quest’anno sono 27 città, tra cui Torino, Venezia, Firenze, Bolzano, Padova e Ferrara.

Fonte: Ansa

Carrara: ascolta il territorio e promuove la partecipazione dei cittadini

Il 25 e il 26 Febbraio 2011, il Comune di Carrara promuove l’evento “Oltre le Circoscrizioni: Quali strumenti per ascoltare il territorio e promuovere la partecipazione dei cittadini?
Un momento di incontro e confronto ideato per condurre un bilancio dell’esperienza delle Circoscrizioni e per individuare – con l’aiuto di tecniche di facilitazione e coinvolgimento attivo dei partecipanti – nuove risposte ai bisogni che emergeranno dopo la scomparsa degli organi circoscrizionali e nuove forme di partecipazione dei cittadini alle decisioni pubbliche. Per offrire un’opportunità di confronto a disposizione di tutti, il convegno sarà gestito dagli esperti di tecniche partecipative di Sociolab, che faciliteranno il dialogo tra i partecipanti per giungere all’individuazione delle linee guida da consegnare all’Amministrazione per avviare il percorso di riforma politico–istituzionale. Venerdì 25 si svolgerà un confronto gestito secondo una modalità che prevede più sessioni di lavoro volte a rispondere alla domanda “quali strumenti per ascoltare il territorio e promuovere la partecipazione dei cittadini?”. Grazie alla suddivisione dei partecipanti in piccoli gruppi di lavoro moderati da facilitatori professionisti, si punterà a stimolare idee creative, riflessioni critiche e proposte per il futuro. Al termine della giornata sarà prodotto un report istantaneo delle discussioni, sul quale si aprirà il dibattito alla presenza dell’Assessore della Regione Toscana Riccardo Nencini. Sabato 26, il dibattito proseguirà durante un convegno durante il quale saranno presentati alcune interessanti sperimentazioni del “dopo circoscrizioni” messe in atto da quei Comuni che in Italia e in Toscana hanno già affrontato la questione e saranno discussi i risultati del confronto del giorno prima assieme a studiosi della materia, ad Associazioni ed ai cittadini. Il nostro obiettivo – spiega il Vice Sindaco Andrea Zanetti – è quello di coinvolgere non solo la politica, ma soprattutto le Associazioni e i cittadini attivi presenti sul territorio, per ottenere la massima partecipazione nell’individuazione di uno strumento di contatto stabile con le comunità locali e di coinvolgimento attivo dei cittadini nella gestione del territorio. L’evento è promosso dal Comune di Carrara e si terrà presso il Centro Internazionale delle Arti Plastiche (ex Convento San Francesco), Via Canal Del Rio.
Per partecipare ai gruppi di lavoro è necessario iscriversi compilando la scheda di iscrizione, scaricabile dal sito del comune all’indirizzo www.comune.carrara.ms.it, oppure disponibile presso l’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico del Comune. Ulteriori informazioni possono essere richieste presso l’Ufficio stampa del Comune di Carrara (+39 0585/641274) o presso Sociolab ( +39 055/667502) all’indirizzo www.sociolab.it.

Fonte: MarraiaFura

Puglia: auto elettriche, prime reti dal 2012

La Regione Puglia sta lavorando su progetti di ricerca ed in particolare sulla possibilita’ che una parte del surplus di energia accumulata possa essere distribuita dopo averla trasformata in idrogeno, cosi’ da dar vita (anche con l’impiego del metano) ad una serie di attivita’ legate alla mobilita’ sostenibile.
Lo ha annunciato il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, nel corso dell’incontro avuto a Bari con l’amministratore delegato di Enel distribuzione, Livio Gallo.
Chi prima mette piedi nel ciclo dell’idrogeno – ha spiegato Vendola – e lo riconnette ad un ciclo energetico virtuoso, guadagna futuro. Noi ci dobbiamo arrivare e spero che, in un tempo non lungo, potremo avere stazioni di distribuzione dell’idrogeno che possano consentire di sperimentare forme di trasporto urbane sostenibili. Avremo – ha aggiunto Gallo – 300 punti di distribuzione. Nel 2012 cominceranno ad operare alcune di queste colonnine di ricarica. I siti saranno individuati a seguito di una valutazione che andra’ fatta con la regione guardando ai transiti di veicoli. Ad oggi la limitazione e’ data dalla disponibilita’ attuale di autovetture elettriche. Vogliamo quindi iniziare con un sistema di 250-300 colonnine di ricarica su tutto il territorio. Abbiamo accordi con Mercedes, Nissan, Toyota che sono impegnate nello sviluppo di auto elettriche ma la disponibilita’ di auto comincera’ a partire dal 2012. Intanto – ha concluso – noi ci stiamo preparando con le stazioni di ricarica. Crediamo che la Puglia, con la sua disponibilita’ di energie rinnovabili, possa essere un buon laboratorio per questo progetto pilota cosi’ importante.

Fonte: Ansa

All’Ikea: uno sportello Ambiente per gli eco-consigli

Suggerimenti su come migliorare l’efficienza energetica in casa, su come ridurre le spese della bolletta, ma anche utili informazioni su pannelli solari, energie rinnovabili e su tutte le tecnologie amiche dell’ambiente. Questo ed altro potranno avere gratuitamente clienti e visitatori dei negozi IKEA nel nuovo Sportello Ambiente allestito dal 28 gennaio nei punti vendita della catena svedese.
Il progetto, nato dalla collaborazione tra Legambiente e IKEA e patrocinato dal Ministero dell’Ambiente, ha come obiettivo quello di contribuire ad educare sul risparmio energetico, in particolare nelle nostre case, responsabili – insieme agli uffici – del consumo del 41% dell’energia mondiale, in particolare per riscaldamento, elettrodomestici, cucina e produzione di acqua calda. Così, previo appuntamento ai soci IKEA Family e IKEA Business sarà riservata una vera e propria consulenza personalizzata con un esperto di Legambiente che, calcolati i consumi effettivi delle abitazioni, valuterà i possibili interventi specifici per il risparmio energetico.
La lotta ai cambiamenti climatici inizia proprio dalle nostre case, da come le costruiamo e da come siamo capaci di risparmiare energia e ridurre i consumi – ha detto Andrea Poggio, Vcedirettore nazionale di Legambiente – grazie allo Sportello Ambiente, insieme a IKEA, potremo offrire un contributo importante per migliorare le abitudini quotidiane, promuovere comportamenti più consapevoli e sostenere nuovi stili nell’abitare. La collaborazione tra IKEA e Legambiente nasce da una comune volontà di promuovere una vita domestica più sostenibile dice Riccardo Giordano, Environmental Manager IKEA Italia “per un consumo più consapevole delle risorse naturali e dall’impegno nel sostenere nuovi stili nell’abitare, improntati ad una maggiore sostenibilità ambientale ed economica. Fa parte del progetto di Legambiente e IKEA anche la campagna “Isolando”, promossa presso lo Sportello Ambiente, che mostra come si può ristrutturare casa, risparmiando energia e guadagnando in benessere. Per avere informazioni aggiornate su date e orari di aperture dei vari sportelli nei negozi IKEA d’Italia è possibile visitare i siti www.viviconstile.org e www.ikea.it/sportelloambiente.

Fonte: GreenMe

M’illumino di meno: special edition per i 150 anni dall’Unità

Il 18 febbraio 2011 torna M’illumino di meno, la più radiofonica campagna sul risparmio energetico mai escogitata sul globo terracqueo. La Giornata del Risparmio Energetico 2011, special edition per i 150 anni dall’unità d’Italia, è fissata per il 18 febbraio 2011. Anche quest’anno Caterpillar invita comuni, associazioni, scuole, aziende e case di tutt’Italia ad aderire all’iniziativa creando quel “silenzio energetico” che ha coinvolto le piazze di tutt’Europa negli anni scorsi, per fare spazio, dove possibile, ad un’accensione virtuosa, a base di fonti rinnovabili.
Per il 18 febbraio cerchiamo, contestualmente agli spegnimenti simbolici, accensioni originali di luci pulite a tema tricolore. Turbine, lanterne, Led o biciclette, che alimentino tricolori luminosi su tutto il territorio nazionale. Impariamo a risparmiare, a produrre meglio e a pretendere energia pulita per tutti.
Allo stadio attuale della ricerca tecnologica è già possibile produrre energia con il sole, il vento, il mare, il calore della terreno o con le biomasse. Facendo appello all’inesauribile ingegno italico invitiamo tutti, dagli studenti ai precari, dalle aziende in crisi alle amministrazioni comunali, a misurarsi con la green economy adottando un sistema pulito per spegnere lo spreco e accendere una scenografia tricolore il 18 febbraio 2011. Segnalateci la vostra intenzione di ideare eventi che riuniscano più persone, privilegiando luoghi aperti e pubblici, particolarmente visibili, trovando modi creativi e poco dispendiosi per accendere luci rosse bianche e verdi nelle piazze spente di tutt’Italia, per testimoniare la necessità di una gestione più “illuminata” del nostro futuro. Durante la campagna racconteremo per radio le buone pratiche di produzione e di consumo intelligente di energia, e daremo voce alle adesioni più interessanti.
Nella puntata speciale per M’illumino di meno, in onda il 18 febbraio dalle 17 alle 19,30 dall’interno del Castello di Rivoli, prevediamo collegamenti telefonici con le più prestigiose adesioni all’iniziativa di quest’anno; durante la diretta 150 sindaci s’impegneranno ad amministrare le proprie città con oculatezza nel segno della sostenibilità ambientale. L’idea è quella di sottoscrivere una sorta di “giuramento” per ridurre i consumi e sostenere con ogni mezzo le energie alternative. Tutti con fascia tricolore per l’occasione. Parallelamente, il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli organizzerà un grande evento collettivo nell’ambito del progetto Italiae. 150 eventi in piazza per ri-disegnare l’Italia. Anche all’estero cercheremo esperienze di razionalizzazione dei consumi e di amministrazioni virtuose dal punto di vista della gestione sostenibile delle risorse energetiche. Su www.caterpillar.rai.it è possibile segnalare la propria adesione e trovare tutti i materiali per diffondere l’iniziativa nei posti di lavoro, a scuola o nella propria città.

Fonte: Caterpillar

Formazione Rimini

Corsi di Formazione realizzati da Assform, struttura afferente a vari Dipartimenti Universitari, presso varie sedi in Emilia-Romagna, Toscana, Marche, nei settori di: Agronomico, Ambiente, Architettura, Design, Edilizia, Informatica, Organizzazione Comunicazione, Paesaggio Urbanistica, Sicurezza.

Assform Formazione è una struttura accreditata presso la Regione Emilia-Romagna per le tipologie di Formazione Superiore, Continua e a Distanza.

.

Per informazioni visita il sito web www.assform.it

21 novembre: giornata nazionale dell’albero, 11.000 piante ai comuni

Oltre 550 Comuni e 750 scuole, per un totale che supera le 1.300 adesioni, parteciperanno alla prima Giornata nazionale dell’albero, che si terra’ domenica 21 novembre in tutta Italia. Così, ha commentato il ministro Stefania Prestigiacomo, si promuove la cultura dell’ ambiente. Ed oltre 11.000 sono gli alberi donati dal ministero e dal Corpo Forestale ai Comuni e agli istituti scolastici aderenti. L’iniziativa, organizzata dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, il Corpo Forestale dello Stato e altri enti, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, vuole richiamare l’opinione pubblica, e soprattutto le nuove generazioni, sull’importanza degli alberi negli spazi urbani, dei boschi e delle foreste.
L’entusiasmo con cui e’ stata accolta la Giornata dell’ albero – ha dichiarato Prestigiacomo – e’ il miglior viatico per la riuscita di una manifestazione che vuole coinvolgere tutti gli italiani nella tutela e valorizzazione dell’ambiente. Gli alberi non sono soltanto elementi essenziali dell’arredo urbano ma svolgono un ruolo fondamentale per l’assorbimento di Co2, riduzione dell’inquinamento acustico e la prevenzione del dissesto idrogeologico. E’ necessario, dunque, promuovere e incrementare la cultura del verde con iniziative come questa.
Gli appuntamenti in programma nelle citta’ italiane e altre informazioni sono disponibili sul sito del ministero, www.minambiente.it.

Fonte: Ansa

Campagna Fai: difendi l’Italia del tuo cuore

Punta Don Diego a Palau, SardegnaDifendi l’Italia del tuo cuore“. E’ la campagna nazionale lanciata dalla fondazione Fondo Ambiente Italiano dal 4 al 31 ottobre per “sensibilizzare gli italiani sulla difesa del nostro territorio” da incurie, degrado e speculazione edilizia. Nello specifico, attraverso questa iniziativa si vuole raccogliere fondi da destinare a quattro progetti della fondazione per la tutela e difesa del paesaggio italiano. I progetti riguardano Punta Don Diego a Palau nel nord della Sardegna; Torre Campatelli a San Gimignano; la Baia di Ieranto a Massa Lubrense nel Napoletano; e Villa Forgazzaro Roi a Roia, Valsolda nel Comasco.
Lo scorso anno la fondazione Fai ha dato il via al recupero del Bosco di San Francesco ad Assisi. Mentre a l’Aquila, per rispondere concretamente all’emergenza abruzzese, ha aperto il primo cantiere di restauro del centro storico tramite il progetto di recupero del momunento-simbolo della città, la Fontana delle 99 Cannelle. Per donare inviare un sms del valore di due euro al numero 45504. Per maggiori informazioni sulla fondazione Fai, sui numerosi eventi legati alla campagna ‘Difendi l’Italia del tuo cuore’, e le possibilità di donazione consultare il sito web www.fondoambiente.it

Fonte: Ecquo

Park(ing) day 2010: i parcheggi diventano parchi urbani

 

17 settembre 2010: Park(ing) Day 2010. In varie città di tutto il mondo gruppi più o meno organizzati trasformano provvisoriamente un posto auto in un mini parco urbano, in un fazzoletto di verde variamente attrezzato attorno al quale tessere relazioni umane. In Italia il Parking Day si svolgerà solo a Firenze (salvo azioni estemporanee dell’ultima ora), e con un giorno di ritardo. Volete avere un’idea di ciò che succederà sabato 18 settembre? C’è un video divertente che anticipa il succo dell’iniziativa. Il Park(ing) day è nato nel 2005 a San Francisco. L’anno scorso ha registrato più di 500 installazioni in oltre 100 città su quattro continenti.
Durante il Firenze Park(ing) Day una trentina di gruppi animeranno altrettante piazzole di sosta delle zone di San Niccolò e Sant’ Ambrogio. L’appuntamento è dalle 14 alle 22 di sabato 18 Settembre.

Fonte: Blogeko

Petizione Usa: Obama installi pannelli solari sulla Casa Bianca!

E’ iniziata una campagna per convincere il presidente americano Obama a dotare la Casa Bianca di pannelli solari. C’è anche una petizione on line. Chissà se avrà successo come quella che gli chiedeva di realizzare un orto biologico. Per indurlo ad agire, nei prossimi giorni gli verrà simbolicamente consegnato uno dei 32 pannelli solari installati nel 1979 dall’allora presidente Carter, e rimossi nel 1986 da Ronald Regan.
C’è una foto di quello storico e pionieristico impianto degli Anni 70 sul tetto del numero civico 1600 di Pennsylvania Avenue a Washington. Come dicono gli attivisti pro-pannelli solari, l’orto biologico della Casa Bianca non ha minacciato l’industria del petrolio. L’impianto fotovoltaico sarebbe un segnale di svolta verde ancor più netto rispetto all’annunciata decisione di ristrutturare la Casa Bianca all’insegna dell’efficienza energetica. Un gruppo di società attive nel settore fotovoltaico ha offerto in regalo un impianto fotovoltaico del valore di 107.900 dollari che, dicono, ridurrebbe dell’81% la bolletta dell’elettricità della Casa Bianca. L’amministrazione Obama ha deciso di fornire prestiti garantiti dallo Stato per la costruzione di centrali nucleari. Gli eventuali pannelli solari sul tetto di Pennsylvania Avenue non li cancellerebbero. Ma almeno terrebbero in vita la speranza.

Fonte: Blogeko

Aperitivi verdi: 15 luglio, appuntamento all’Atm Bar di Milano

Dopo il successo del primo appuntamento del 29 giugno, dedicato al vivere green in città, (leggi qui l’articolo) gli aperitivi verdi tornano con la consueta formula della formazione light di fine giornata rivolta soprattutto a professionisti, manager e giornalisti attenti al nuovo business verde. Ma anche a studenti o semplici curiosi della materia.  
Il 15 luglio a partire dalle 19, all’Atm Bar di Milano si parlerà di “Vacanze in verde: come scegliere una viaggio sostenibile”. L’incontro, si legge sul sito Apegreen.com, rientra nel secondo ciclo degli Aperitivi della Green Economy organizzati da e-gazette, Fà la cosa giusta! e Legambiente e in programma da giugno a settembre.

Fonte: GreenBiz

Il 29 giugno a Milano: l’aperitivo è verde!

La città è più verde della campagna: titolo del primo appuntamento del secondo ciclo degli Aperitivi della Green Economy organizzati da e-gazette, Fà la cosa giusta! e Legambiente e in programma per martedì 29 giugno, dalle 19, all’Atm Bar dei Bastioni di Porta Volta, 15, a Milano (MM2, fermata Moscova). Gli aperitivi green sono ormai un punto fisso nel panorama milanese della comunicazione, dedicati soprattutto a professionisti, manager e giornalisti attenti al nuovo business verde. Ma anche a studenti o semplici curiosi della materia.  Sulla terrazza dell’Atm Bar, tra orto e pannelli fotovoltaici, si discuterà se vivere in città è meglio che vivere in campagna. Come? Con la presentazione dei libri Green metropolis di David Owen, edito in Italia da Egea, e Green life – Guida alla vita nelle città di domani di Andrea Poggio e Maria Berrini, pubblicato da Edizioni Ambiente. Ne discuteranno Guido Martinotti, professore ordinario di Sociologia urbana all’Università degli Studi di Milano-Bicocca, e Maria Berrini, di Ambiente Italia. Modererà l’incontro Lorenza Gallotti, direttore di e-gazette. Su ApeGreen puoi trovare tutte le informazioni sugli aperitivi della green economy e per chi si iscrive subito all’apegreen del 29 giugno sono riservati drink e buffet libero!

Fonte: EdilPortale

Dal dire al fare: per’corsi a impatto zero

L’associazione PAEA  – Progetti Alternativi per l’Energia e l’Ambiente – organizza per’corsi tecnici generalmente della durata di un weekend al Parco dell’Energia Rinnovabile – PER – in Umbria, che oltre all’accoglienza (pernottamento e cucina a impatto zero) offre la possibilità di visitare le installazioni di impianti alimentati con energie rinnovabili. La sede dei corsi è un’area bio-agricola circondata dal bosco, nel cuore dell’Umbria. Le strutture presenti si basano sull’utilizzo di materiali costruttivi ad alto isolamento termico, sul riuso delle acque piovane e il risparmio idrico, sull’impiego di pannelli fotovoltaici e generatori eolici, sul riscaldamento solare e a biomassa. Nel parco si pernotta e si mangia a impatto zero: il centro è dotato di diverse camere e di un ristorante che serve piatti tipici con ingredienti dell’azienda o dei campi della zona.

 

I prossimi appuntamenti in calendario:

Auto-produzione saponi e detersivi
sabato 29 maggio 2010
Utilizzare ingredienti di uso comune per realizzare prodotti di pulizia ecologici e biodegradabili, che inquinino meno e producano meno rifiuti.
A cura di Elisa Nicoli, giornalista AAM TerraNuova e Altreconomia

Auto-costruzione essicatore solare
venerdì 4 – domenica 6 giugno 2010
Provviste per l’inverno: frutta, verdura, erbe aromatiche, fiori e funghi
Auto-costruzione di un essiccatore domestico per alimenti con struttura di legno, vari ripiani, copertura di vetro temperato, sistema di aerazione. Procedure di essiccazione per i diversi prodotti.
A cura di Giulio Pozzoli, presidente associazione Certas (Centro Energie Rinnovabili Tecnologie Appropriate Sviluppo Sostenibile).

Auto-produzione. Il sapore e il valore dei cibi fatti in casa
sabato 19 giugno 2010
A cura di Elisa Nicoli, giornalista AAM TerraNuova e Altreconomia

Fonte: Archinfo.it

Porta la sporta!

Dal 17 al 24 aprile Porta la Sporta e aderisci alla settimana nazionale che promuove l’uso delle borse riutilizzabili al posto dei sacchetti in plastica e del monouso in generale. Il comitato promotore è costitutito da Associazione dei Comuni Virtuosi, WWF, Italia Nostra, FAI e Adiconsum. Scopo dell’evento è coinvolgere quanti più soggetti possibile con eventi e iniziative che promuovano l’adozione della sporta, l’ invito è aperto a ogni tipologia di azienda e impresa, al settore commerciale, alimentare e non, associazioni e organizzazioni no profit, istituti scolastici di ogni grado, enti e istituzioni nazionali e locali e ovviamente singoli cittadini. Portare la sporta può diventare qualcosa di più di una semplice abitudine, può rappresentare il primo atto di consapevolezza ecologica che apre un percorso di atti ulteriori di rispetto verso l’ambiente. Ogni anno, in Europa, si consumano circa 100 miliardi di sacchetti di plastica, la cui vita media si stima essere inferiore ai 20 minuti! Gli italiani figurano tra i più assidui utilizzatori, con un consumo annuo stimato in circa 24 miliardi di sacchetti, quasi 400 a testa all’ anno.

Fonte: Liquida